Buonasera Dottore,

sono 2 anni che ho un dolore fisso all'incisivo sx che negli anni è stato piu' volte devitalizzato, l'ultima volta non risultava nulla dalle radiografie ma consultando vari dentisti tutti concordavano con il ritrattamento, che ho fatto a firenze con l'ausilio del microscopio ma nulla e cambiato!

Il mio medico di famiglia mi ha mandato da un neurologo che ha diagnosticato probabile nevralgia atipica parcellare facciale sx; ora sono arrivata a prendere 400mg di lyrica al dì e laroxil (che vorrei presto sospendere) e faccio l'agopuntura, stò meglio ma non bene.

Oggi facendo una panoramica di controllo ho una osteite perpicale dell'incisivo laterale superiore di sx che presenta cura canalare! Ora non sò cosa devo fare, ho paura a ritrattare il dente, c'e il rischio che possa avvenire una complicazione come all'incisivo?

Il mio dentista non crede che abbia la nevralgia e forse il problema si risolve curando l'incisivo laterale, anche il professore di firenze mi ha liquidato con non ho mai avuto casi del genere!


C'è un'esperto in nevralgie atipiche?
 Lei è l'unico che parla di dolore dentale non odontogeno e di origine neuropatica! 
Anche il mio neurologo non ha mai avuto un caso come il mio e che e' difficile che possa far male un dente solo….
Grazie Serena

 

Cara Sig.ra,

la storia che lei racconta è compatibile con un caso di dolore dentale non odontogeno di origine neuropatica anche chiamato “ neuropatia trigeminale da deafferentazione”.

Non ho mai sentito invece parlare della nevralgia atipica parcellare facciale sx, perlomeno con questi termini.  La neuropatia trigeminale da deafferentazione può insorgere dopo procedure odontoiatriche di routine come ad esempio una terapia canalare (devitalizzazione).

Considerando l’elevato numero di terapie canalari effettuate ogni giorno questo disturbo non è molto frequente ma alcuni studi presenti in letteratura dimostrano che ci può essere un dolore persistente dopo una terapia canalare nel 3-13 % dei casi.

Di solito i pazienti vengono sottoposti a numerosi ritrattamenti e/o apicectomia senza avere nessun beneficio.
Nel suo caso le consiglio di ritrattare il laterale solo in presenza di una evidente patologia periapicale .

Se il problema di cui soffre fosse quello da me prospettato, la terapia sarebbe di tipo farmacologico. Nel suo caso specifico dovrebbe essere approfondita la eventuale presenza di una componente periferica della neuropatia (e non solo centrale) che anche se più rara, potrebbe essere presente.

Il dolore neuropatico è comunemente affrontato presso la nostra struttura, dove opera il Dott. Massimiliano Di Giosia, uno dei massimi esperti in Italia di queste patologie; vada alla sezione in cui parla di queste patologie… vedi.

Non esiti se avesse la necessità a fare una visita specialistica presso di noi.

Dr. Francesco Pedetta

via Cavour, 4 Pisa tel.050-9711094
 

dott-pedetta